ATLANTE SOCIO-ECONOMICO delle
AREE PROTETTE ITALIANE

Parchi Nazionali

DOCUMENTI

Aree protette italiane in cifre. Rapporto 2017 download Aree protette italiane in cifre. Rapporto 2017

E' un documento di sintesi, a carattere divulgativo, che mira a mettere in evidenza le principali caratteristiche quantitative di alcuni temi di carattere socio-economico delle aree protette italiane (territorio, demografia, imprenditoria e turismo), con particolare enfasi su quelle di diretta competenza del Ministero dell’Ambiente del Territorio e della Tutela del Mare (ossia, i Parchi nazionali, la rete Natura 2000 e le Aree Marine Protette).

downloaddownload
Il sistema produttivo culturale nelle aree protette italiane. Rapporto 2017 download Il sistema produttivo culturale nelle aree protette italiane. Rapporto 2017

Il rapporto analizza il Sistema Produttivo Culturale e Creativo nei comuni più significativi dei Parchi Nazionali e quelli confinanti (cosiddetti comuni corona). Con il concetto di Sistema Produttivo Culturale e Creativo si intende quell’insieme di comparti di attività economica che, al dettaglio settoriale più fine possibile (secondo la classificazione Ateco 2007 delle attività produttive utilizzata in Italia in ricezione ed affinamento della classificazione europea Nace rev. 2) individua cinque categorie produttive collegate alle industrie culturali e creative: la conservazione e fruizione del patrimonio storico-artistico (patrimonio storico-artistico), dedita appunto alla gestione e alla valorizzazione del patrimonio culturale; le attività di produzione di nuova cultura non riproducibili (performing arts e arti visive) e riproducibili (industrie culturali); le attività del design, dell’architettura e della comunicazione (industrie creative)

downloaddownload
La valutazione dei Servizi Ecosistemici nei Parchi Nazionali: esempi applicativi. Rapporto 2017 download La valutazione dei Servizi Ecosistemici nei Parchi Nazionali: esempi applicativi. Rapporto 2017

Si tratta della mappatura e della valutazione economica in termini di domanda e offerta di tre servizi ecosistemici in altrettanti parchi nazionali: Appennino Tosco-Emiliano, Circeo, Aspromonte.I servizi ecosistemici, dall'inglese "ecosystem services", sono, secondo la definizione data dalla Valutazione degli ecosistemi del millennio (Millennium Ecosystem Assessment (MA), 2005), "i benefici multipli forniti dagli ecosistemi al genere umano". I servizi ecosistemici oggetto di esame sono foraggio e pascolo, sequestro del carbonio, regolazione del clima locale/purificazione dell'aria

downloaddownload
La misurazione degli effetti moltiplicativi delle aree protette sul resto dell’economia  e sulle aree circostanti e l'Effetto Parco'. Rapporto 2017 download La misurazione degli effetti moltiplicativi delle aree protette sul resto dell’economia e sulle aree circostanti e l'Effetto Parco'. Rapporto 2017

La pubblicazione affronta il tema della capacità da parte delle attivita'economiche presenti nei parchi nazionali di attivare processi produttivi (e di conseguenza generare ricchezza) al di fuori degli stessi. Inoltre propone una misura del cosiddetto "effetto parco", vale a dire quanto i territori in cui è presente un parco nazionale si differenziano secondo diversi punti di vista da territori omologhi in cui è però assente la componente naturale

downloaddownload
L'economia reale nei parchi nazionali e nelle aree naturali protette. Fatti, cifre e storie. Rapporto 2014 download L'economia reale nei parchi nazionali e nelle aree naturali protette. Fatti, cifre e storie. Rapporto 2014

Il primo rapporto sulle economie reali delle aree protette vuole mettere a disposizione della comunità un quadro il più possibile esaustivo circa i principali fenomeni socio economici che contraddistinguono le aree a forte vocazione naturalistica del nostro Paese. Oggetto di misurazione sono le caratteristiche demografiche e il livello di benessere (consistenza della popolazione, caratteristiche strutturali, presenza straniera, consumi), quelle imprenditoriali (numerosità delle imprese, con evidenziazione di alcuni particolari target come quelle femminili, giovanili, straniere, oltre ai risultati economici a livello territoriale), con focus specifici sull'evoluzione del tessuto agricolo e del turismo, visto sia dal punto di vista delle caratteristiche dell'offerta ricettiva, sia in termini di flussi turistici verso queste aree. Completano poi l'opera un originale approfondimento sui fabbisogni professionali dei parchi nazionali derivante dall'indagine Excelsior, realizzata da Unioncamere e Ministero del Lavoro e una descrizione di alcuni casi di successo imprenditoriale in queste aree

downloaddownload
I fabbisogni professionali delle imprese dell'agricoltura, dell'industria e dei servizi operanti nei bacini di gravitazione dei parchi nazionali. (Anno 2013). Rapporto 2014 download I fabbisogni professionali delle imprese dell'agricoltura, dell'industria e dei servizi operanti nei bacini di gravitazione dei parchi nazionali. (Anno 2013). Rapporto 2014

Nell'ottica di avviare un sistema di monitoraggio delle aree protette che permetta di individuare e valutare il possibile impatto occupazionale legato a progetti operativi di valorizzazione economica del capitale naturale, è stata effettuata un'indagine statistica sulla domanda di lavoro espressa nel 2013 da parte delle imprese private dell'agricoltura, dell'industria e dei servizi localizzate all’interno dei bacini di gravitazione dei parchi nazionali. Tale indagine - realizzata in stretto collegamento con la più ampia indagine Excelsior, condotta da Unioncamere e dal Ministero del Lavoro - ha riguardato, in particolare, i 500 comuni nei quali - anche se con piccole porzioni della loro superficie territoriale - ricadono i 23 parchi nazionali italiani. Nel corso dell’indagine, sono state quindi intervistate circa 7.600 imprese con almeno un dipendente, pari al 10,3% del totale di quelle appartenenti ai settori individuati e localizzate nei comuni in esame. Questo rapporto contiene i principali risultati emersi da tale indagine, con riferimento alle figure professionali maggiormente richieste.

downloaddownload
Aree protette italiane in cifre. Rapporto 2014 download Aree protette italiane in cifre. Rapporto 2014

E' un documento di sintesi, a carattere divulgativo, che mira a mettere in evidenza le principali caratteristiche quantitative di alcuni temi di carattere socio-economico delle aree protette italiane (territorio, demografia, imprenditoria e turismo), con particolare enfasi su quelle di diretta competenza del Ministero dell’Ambiente del Territorio e della Tutela del Mare (ossia, i Parchi nazionali, la rete Natura 2000 e le Aree Marine Protette).

downloaddownload
Nota metodologica download Nota metodologica

La nota metodologica illustra, da un lato, i criteri definitori utilizzati per le misurazioni dei fenomeni oggetto di interesse nell'ambito delle varie tipologie di aree protette trattate e, dall'altra, rappresenta un utile strumento per orientarsi nell'ambito di alcune terminologie utilizzate nelle elaborazioni a carattere economico-statistico.

downloaddownload